Che vantaggi ho e posso avere con una Lavastoviglie???

Buongiorno lettore, benvenuto in questa pagina, speriamo esserti stati d’aiuto fino ad ora, se sei qui è perche sei interessato al nostro argomento!

Benissimo continua a leggere e ne scoprirai di più!

Oggi mi ha telefonato un cliente, che aveva dei problemi con la sua lavastoviglie, ho cercato di dargli dei consigli, gli ho chiesto di resettare la macchina spiegandogli le varie operazioni che doveva fare e successivamente di impostare il ciclo dell’ammollo o risciacquo e se poi il problema non si fosse risolto di richiamarmi per fissare un appuntamento con un nostro tecnico, questo signore è rimasto molto sorpreso quando gli ho spiegato che la sua macchina aveva numerosi programmi ma lui ne usava soltanto uno, quello che il suo installatore gli aveva spiegato. Infatti quasi tutte le lavastoviglie hanno svariati programmi, ognuno per ogni esigenza, di solito un programma “intensivo” quando  fra le varie stoviglie abbiamo inserito delle pentole particolarmente incrostate, un programma “normale” per l’uso quotidiano, un programma “economico” che lava ad una temperatura di circa 55° e un ciclo “ammollo” che non è altro che un risciacquo in acqua fredda che si utilizza ad esempio dopo avere inserito i piatti del pranzo in attesa poi di inserire quelli della cena, per evitare che lo sporco si secchi sulle stoviglie e diventi più difficile da rimuovere.

Questi quattro programmi essenziali li troviamo sulle macchine più economiche, mentre sulle macchine più alte di gamma oltre a questi quattro abbiamo altri programmi più specifici esempio, ciclo cristalli per stoviglie particolarmente delicate, ciclo pentole e cristalli, ciclo rapido, ciclo quotidiano per pochi coperti, ciclo baby è un ciclo igienizzante per lavare biberon, ghiere, tettarelle insieme a piatti, tazzine, bicchieri e posate, ciclo ospiti è un ciclo di risciacquo e asciugatura per stoviglie che si utilizzano raramente; solo impolverate, grosso modo sono questi i programmi che possiamo trovare sulle varie macchine anche se in genere il più utilizzato è il programma normale.

Lavare i piatti è un compito ingrato, perciò perché non lasciare che sia una macchina a svolgerlo e impiegare meglio le tue energie o dedicarti un po’ di meritato tempo libero?!
Per caricare e scaricare 12 coperti in lavastoviglie ci vogliono solo 15 minuti, contro i 76 del lavaggio a mano.
Traduzione: una famiglia di 4 persone può risparmiare fino a 15 giorni all’anno usando semplicemente una lavastoviglie.

Oltre a risparmiare tempo e fatica, le lavastoviglie richiedono meno acqua per lavare rispetto ai metodi tradizionali. Come? Grazie al processo di riciclo e filtraggio di quantità d’acqua minime.

La maggior parte delle lavastoviglie prodotte dal 1994 in poi consuma meno acqua in ogni ciclo rispetto all’equivalente richiesto per lavare i piatti a mano, perché l’acqua viene riciclata durante il lavaggio. I modelli più recenti scaldano l’acqua solo fino al punto strettamente necessario e inoltre, essendo caricate con acqua fredda, il riscaldamento avviene all’interno della lavastoviglie stessa, non nel boiler o nel sistema di riscaldamento centrale, disperdendo il calore  È dimostrato* che lavare un carico in lavastoviglie piuttosto che a mano permette un risparmio di acqua ed energia. Con i prezzi alle stelle dei servizi pubblici in questi ultimi anni, questa accortezza può farti risparmiare fino al 50% di energia all’anno sulle bollette di casa.
Uno dei motivi per cui i piatti escono più puliti – e igienizzati – dalla lavastoviglie è che le lavastoviglie raggiungono temperature più elevate rispetto a quelle tollerate dalle mani.

1- Aggiungi un detersivo per lavastoviglie (esempio *Finish) e otterrai il modo più igienico per proteggere la tua famiglia dai germi e batteri che si accumulano su spugne, strofinacci e panni. (*I detergenti per lavastoviglie della linea Finish sono altamente efficaci perché contengono molti più principi attivi dei comuni detersivi e non falliscono quando si tratta di sciogliere ed eliminare lo sporco durante un ciclo di lavaggio, dandoti solo risultati scintillanti.)

2- Grazie ai brillantanti e al calore latente sui piatti, le stoviglie riemergono dalla lavastoviglie in tutto il loro splendore, senza gli aloni e le striature lasciati dai lavelli.(*Finish è l’unico marchio del settore testato e raccomandato dai principali produttori di lavastoviglie. Usa il detergente Finish Quantum per una brillantezza e un pulito sbalorditivi.)

Se vuoi dedicare più tempo alle tue mani e non subire i segni del tempo, la lavastoviglie è quel che fa per te! Quante volte hai rotto un’unghia, ti sei tagliata o ti sei accorta di avere le mani screpolate dopo aver lavato i piatti a mano, soprattutto se hai una pelle molto sensibile?

La lavastoviglie non si lamenta, e lascia che le tue mani si dedichino ad attività più utili, rimanendo sempre perfettamente curate!

A nessuno piace entrare in cucina e vedere inquietanti pigne di piatti da lavare ovunque. Oltre a essere antiestetiche, emettono un cattivo odore e, se accumulate nel tempo, sono ancora più difficili da pulire!
Con la lavastoviglie puoi sgombrare subito il campo e rivedere i tuoi piatti solo quando saranno puliti e brillanti.

Se ti stai domandando dove potresti mettere una lavastoviglie, sappi che i modelli di lavastoviglie stretti da 45 cm o compatti da tavolo sono pensati espressamente per le cucine in cui lo spazio è un lusso. In più, la lavastoviglie può essere collegata alla stessa presa per la fornitura d’acqua

Spesso lavare i piatti a mano può creare discordia in casa. A chi tocca oggi? Vale la pena investire in una lavastoviglie?
Chi ne possiede una, può assicurarti che ne vale sicuramente la pena!

Se vi  è piaciuto l’articolo dateci un voto qui sotto, oppure condividete questo link con i vostri amici!

Come sempre speriamo esservi d’aiuto, per qualsiasi avviso scriveteci a : www.famaglia.com oppure alla nostra email info@famaglia.com

BUON PROSEGUIMENTO

LO STAFF